informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:


cima rapa salentoLa cima di rapa, o rapacaula alla casareccia, è uno dei piatti più caratteristici del periodo invernale. Di certo questo ortaggio rappresenta una tipicità del meridione poichè, ancora oggi, la maggior parte della sua produzione si limita a Puglia e Campania. 

A differenza di altre zone, la cima di rapa si consuma quando il fiore è sviluppato e carnoso ma prima che fiorisca completamente di un giallo paglierino. La rapacula spicata, cioè fiorita, non è più buona da essere consumata e cucinata.

La cucina salentina ne esalta i profumi ed i sapori in modo impeccabile. Nonostante i vari abbinamenti, viene consumata spesso semplicemente bollita e condita con un filo d'olio e succo di limone. 

La preparazione, invece, che vi descriviamo, che rappresenta la stufatura delle verdure, è generalmente definita "'nfucata", cioè affogata, poichè la verdura viene affogata con la propria acqua di vegetazione. Questo tipo di cottura viene utilizzata per la maggior parte degli ortaggi nel Salento.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI

1 ora per la mondatura + 20 min per la cottura finale

Media 4 persone

rape stufate nfucate    
INGREDIENTI:
Cima di rapa 1,5 gr 
Olio d'oliva  
Sale grosso q.b.
STRUMENTI:
Casseruola con coperchio  

 

Mondate le cime di rapa dalle foglie secche ed ingiallite. Tenete le foglie più interne e tenere. Incidetene il torsolo, per facilitare la cottura. Lavate in abbondante acqua e scolate.

Utilizzate un tegame basso e largo. Ponetelo sul fuoco con un fondo di olio d'oliva. Aggiungete la verdura a crudo con l'aggiunta di una presa di sale grosso. Durante la cottura, la verdura perde molto volume (almeno i due terzi), quindi non preoccupatevi se straborda dalla pentola.

Coprite con un coperchio e fate ammaccare a fuoco lento. Il peso del coperchio e il vapore appiattiranno, man mano le cime di rapa. Salate ancora, se necessario, e rimestate finchè i torsoli non si infilzeranno facilmente con una forchetta. Per non rovinare la verdura, non uso utensili per rigirarla. Chiudete il tegame con il coperchio, afferrate i manici con delle presine, facendo pressione al contempo anche sul coperchio, e agitate la padella. In questo modo gli ingredienti di amalgamano senza disfarsi. Servite calde.

Dove non è espressamente indicato, il contenuto fotografico delle ricette non è di proprietà di "Fornelli e Ricette". La fonte è il web.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.