informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

La parte commestibile del carciofo è quella più interna, detta cuore o cimarolo. Le varietà che si trovano in commercio sono innumerevoli e, a seconda del clima, possono trovarsi sui banchi del mercato da aprile ad ottobre. La tradizione culinaria vede il carciofo presente in tutte le regioni italiane. Vi presentiamo alcune preparazioni del territorio salentino.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 min di mondatura + 15 min di cottura Bassa 4 persone

carciofi fritti
INGREDIENTI:
Carciofi 4-5 
Olio d'oliva 1 litro
Farina di semola rimacinata 4-5 cucchiai
Acqua  q. b.
Uovo
Sale e pepe q. b.
Succo di limone  
STRUMENTI:
Padella per friggere  Guanti
Terrine e bacinelle  


Il carciofo ha la caratteristica di macchiare la pelle. Quindi, prima di iniziare a maneggiarli si consiglia di indossare dei guanti di lattice. Iniziate a pulire i carciofi, tagliando i gambi a circa 3-4 cm dall'attaccatura del fiore. Se state utilizzando una varietà con le spine tagliate circa 2-3 cm di punta con l’aiuto di un coltello seghettato. Se, invece, state usando le mammole o altre varietà di carciofi senza spine iniziate direttamente a sfogliarli, eliminando le foglie esterne più dure, fino a raggiungere il cuore.

Vi accorgerete di aver finito, quando le foglie diventeranno più tenere e più chiare sulla parte attaccata al torsolo. A questo punto, tagliate il carciofo in quattro parti nel senso della lunghezza e, una volta ripetuta l'operazione con tutti gli ortaggi, metterli in una bacinella con acqua ed il succo di limone.

Questa operazione permetterà al carciofo di non scurirsi. Nel frattempo preparate la pastella. In una bacinella, disponete la farina, il sale ed il pepe ed amalgamateli con l'acqua. Deve risultare una crema liscia e non liquida. Scolate bene i carciofi e disponeteli nella terrina, insieme alla pastella. Rimestate bene finchè tutti gli ortaggi saranno ben ricoperti dalla crema. In una padella, scaldate abbondate olio d'oliva.

Ovviamente, lo stesso procedimento avrà successo se, al posto dell'olio d'oliva, preferite quello di semi. Quando l'olio sarà pronto, immergete i carciofi con la propria pastella e lasciate cuocere finchè non saranno ben dorati. Se non siete sicuri della cottura, infilzate con una forchetta la base del carciofo. Se ciò avviene con facilità, allora la cottura è ottimale. Scolate e adagiate su carta assorbente. Servite caldi.

Dove non è espressamente indicato, il contenuto fotografico delle ricette non è di proprietà di "Fornelli e Ricette". La fonte è il web.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.