informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

panbrioches bicolore

Partiamo dal presupposto che il panbrioches non è un dolce...o meglio, se siete abituati ai bei ciambelloni saportiti, non è questo il dolce che fa per voi.

Come lo stesso nome dice, è una tipologia di pane, che potete associare ai panini al latte, buono e morbido, ma da accompagnare a qualcos'altro.

Quindi, è perfetto per la merenda e per la colazione, spalmato con la crema di nocciole o con un velo di marmellata! 

Per evitare la fase dello spalmaggio, la ricetta che vi presento ha già in condimento all'interno: goccie di cioccolato per la parte al cacao e marmellata alle albicocche per quella allo yogurt!


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
4-5 ore preparazione e lievitazione + 30 min di cottura Medio 6 persone

INGREDIENTI:
Latte tiepido 100 ml
Yogurt bianco 125 gr 
Uovo
Olio di semi 80 gr 
Zucchero  100 gr 
Buccia di limone 1
Lievito di birra 15 gr
Farina 00 500 gr
Cacao in polvere 15 gr
Marmellata di albicocche q.b.
Gocce di cioccolato q.b.
STRUMENTI:  
Ciotole Carta forno
Stampo per ciambelle Mattarello 




Iniziamo con una nota riguardo il lievito e le sue quantità. Le dosi nel box degli ingredienti permettono una lievitazione rapida, cioè della durata di un paio d'ore. Se come me, state intraprendendo una battaglia contro i lieviti chimici potete seguire i seguenti accorgimenti:

  • Trovate in commercio il lievito madre essiccato, che (badate bene) non è completamente naturale ma è costituito al 70% da lievito madre e dal 30% da lievito di birra. Se non si dispone del tempo per produrre il lievito madre a casa, è un buon compromesso.
  • Le dosi di lievito nel box possono essere dimezzate a parità degli altri ingredienti. Questo però vuol dire raddoppiare i tempi di lievitazione perchè avviene più lentamente.

In definitiva, in sostituzione al lievito di birra, io ho utilizzato 12 gr di lievito madre secco per un tempo totale di lievitazione di circa 6 ore.

Pelate la buccia di un limone e mettetela in infusione nel latte per almeno due ore. Altrimenti, grattugiatela direttamente nell'impasto. In una ciotola, mescolate il latte tiepido con il lievito, e poi aggiungete gli altri ingredienti liquidi. Pesate metà della farina necessaria e aggiungetela fino ad ottenere un impasto liscio e piuttosto liquido. 

Separate la farina rimasta in due ciotole differenti ed in parti uguali. Allo stesso modo, in due ciotole separate l'impasto liquido. Iniziamo con la parte al cioccolato.

Nella prima parte di impasto liquido, aggiungete il cacao amaro in polvere e un po' di farina, fino ad ottenere un panetto liscio, omogeneo e che non appiccichi. Non aggiungete tutta la farina in un botto perchè l'impasto potrebbe assorbirne meno.

Seguite le stesse operazioni con la seconda ciotola di impasto liquido, ma senza cioccolato. Disponete i panetti in due ciotole infarinate, coprite con la pellicola e aspettate che raddoppi di volume.

Passato il tempo necessario, imburrate ed infarinate uno stampo per ciambelle. Con i due impasti lievitati create due serpentoni della lunghezza dello stampo. Se volete riempirlo, con l'ausilio del mattarello, stendete l'impasto della direzione della larghezza. Sul bordo, aggiungete un filo di marmellata nella parte bianca e le gocce di cioccolato nella parte scura. Riavvolgete su se stesso l'impasto per formare il serpentone iniziale. 

A questo punto, disponete i due impasti uno accanto all'altro e arrotolateli per formare un torchon. Facendo attenzione che non si rompa, trasferite la treccia nella teglia, copritela con la pellicola e fatela lievitare per un'altra oretta.

Cuotete in forno statico a 170°C per circa 30 minuti. Anche in questo caso vale la regola dello stecchino. Non fate il mio errore: ho fatto colorare troppo la parte chiara. Perchè ciò non avvenga, disponete un foglio di carta forno sulla teglia durante la cottura. Se pensate che riempirlo sia troppo complicato, potete aggiungere le gocce di cioccolato direttamente nell'impasto! Inoltre, per una superficie morbida, spennellate la treccia non appena sfornata con acqua.

Foto: Fornelli & Ricette.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.