informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:


amaretti pesche rid

Ultimamente va tanto di moda l'aromaterapia, con tanto di diffusori di acqua e luci soffuse...simulazioni di suoni naturali...atmosfere zen. 

Ma resto fermamente convinta che, se hai avuto una giornata storta, non c'è medicina migliore del profumo di un dolce che lievita e cuoce nel forno.

Per non parlare poi, del gusto terapia, quando la mattina ti svegli e, invece dell'asettica merendina, puoi affondare nel caffè una fetta di torta che profuma di frutta fresca e amaretti. 

PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
  Facile 12 porzioni

INGREDIENTI:
Farina 00 250 gr
Uovo 3
Yogurt bianco 1 vasetto
Olio di semi 80 gr 
Zucchero  160 gr 
Amaretti 80 gr
Pesche tre medie
Lievito per dolci 1 bustina
STRUMENTI:  
Stampo circolare di 26 cm Carta forno
   



 

Io ho la fortuna di avere la planetaria che, onestamente, velocizza molto la preparazione di dolci e impasti. Ma, il seguente procedimento può essere eseguito facilmente con le fruste. Come tutti i prodotti dolciari lievitati, prendetevi il giusto tempo per montare le uova con lo zucchero. La riuscita del dolce è tutta lì.

Quindi, montate le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto bianco e schiumoso. Abbassate la velocità delle fruste al minimo ed iniziate ad incorporare l'olio a filo. Continuate con lo yogurt e le polveri setacciate. 

Finiamo con gli amaretti. Io generalmente polverizzo i biscotti con il cuter. Con la quantità nel box degli ingredienti e polverizzandoli, si ha un profumo di amaretti molto delicato. Se volete un gusto più deciso, aumentate fino a 100 gr e sbriciolateli, invece di polverizzarli. 

Sbucciate tre pesche e tagliatele a fettine. Non mi sono formalizzata molto sulla qualità delle pesche. Io ho usato una pesca gialla comunissima. Rivestite la tortiera con la carta forno e versateci l'impasto. Ricoprite la superficie con le fette di pesche ed informate a 180°C per un minimo di 30 minuti. Passato questo tempo, vale la regola dello stecchino. Infilzate l'impasto. Se lo stecchino rimane pulito, la torta è pronta.

Nota post preparazione: la pescha gialla rimane succosissima anche dopo la cottura in forno. Quindi, a differenza della torta di mele, non si ha bisogno di aggiungere marmellata o burro sulla superficie, prima di infornarla. Usando questa frutta, il risultato è molto più gustoso e la superficie rimane morbida per più tempo.

 

Foto: Fornelli & Ricette.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.