informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

crostata frutti bosco

La pasta frolla è una belle basi di pasticceria più versatile, che permette di preparare biscotti, crostate, tartellette e chi più ne ha più ne metta. Generalmente, io abbondo sempre nella quantità da preparare, congelando quella che avanza. Questo mi permette di avere una base sempre disponibile, pronta all'uso per esigenze impreviste.

Nonostante sia comunissima, esistono miriadi di varianti, con senza lievito, con e senza bicarbonato, con uova intere o tuorli...Nel tempo, ho sperimentato la mia ricetta collaudata e mi attengo scrupolosamente a quella.

In questa ricetta, vi presento una rivisitazione della torta della nonna. La base, infatti, è pasta frolla e crema pasticcera. Ma, invece di chiudere la torta, ho aggiunto frutti di bosco caramellati in cottura e menta fresca alla fine.  


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI

 Un paio d'ore

Facile Stampo da 25 cm

INGREDIENTI PER LA PASTA FROLLA:
Farina 00 300 gr
Burro 150 gr
Zucchero 150 gr
Uova 1 intera + 1 tuorlo
Scorza di limone grattugiata  
Un pizzico di sale  
INGREDIENTI PER LA CREMA PASTICCERA  
Latte intero 500 ml
Zucchero 100 gr
Tuorli 4
Farina 00 40 gr
Aromi a piacere (a me piace la buccia di limone)  
ALTRI INGREDIENTI:  
Frutti bosco  200 gr
Zucchero 3 cucchiai 
Succo di mezzo limone  
ACCESSORI:  
Placca da forno Casseruola
Frusta Pellicola adatta al caldo 
Sbattitore Spianatoia
Mattarello Carta forno
Stampo rotondo da 25 cm  
   



 

 

Iniziamo dalla crema pasticcera. In un recipiente, montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Incorporate, poco alla volta, la farina e, infine, il latte a filo. Trasferite il composto in una casseruola e cuocete a fuoco lento fino a raggiungere l'ebollizione. abbiate cura di mescolare continuamente con una frusta per evitare che si creino grumi. Lasciate sobbollire finché la crema non sarà densa e compatta. Passato il tempo, coprite la crema adagiando un foglio di pellicola direttamente a contatto con la crema. In questo modo, non si creerà la fastidiosa patina dovuta al raffreddamento. Lasciate raffreddare completamente.

Caramelliamo i frutti di bosco. Io ho usato quelli congelati. Sistemate i frutti di bosco in un pentolino con lo zucchero ed il succo di limone. Fate cuocere per un paio di minuti. Giusto il tempo perché rilascino un po' di succo. Spegnete il fornello e lasciate la parte.

Passiamo alla base. Io uso la planetaria, ma si applicano le stesse regole anche per l'impasto a mano. Inserite nel contenitore la farina ed il burro rigorosamente a temperatura ambiente e a pezzetti. Azionate la foglia a massima velocità. Otterrete una farina "sabbiata". A questo punto, io passo al gancio, aggiungendo l'uovo intero e poi il tuorlo, con la buccia di limone. Tenete da parte l'albume. Lavorate il necessario per ottenere un panetto amalgamato.

Trasferitevi sulla spianatoia e impastate finché non si ottiene un panetto compatto. Arrotolatelo nella pellicola e fate riposare in frigo per una mezz'oretta. Non vi preoccupate se è un po' appiccicaticcio, con il raffreddamento in frigo diventa più lavorabile. Se, invece, l'impasto non si lega a sufficienza, aggiungete, poco alla volta, l'albume che avete messo da parte all'inizio.

Passato il tempo, stendete la pasta frolla, creando un disco che sia più grande almeno di un palmo dello stampo. Io non uso mai la carta forno per la cottura della pasta frolla, perché essendo una base carica di burro non si attacca praticamente mai. Se voi preferite, rivestite lo stampo con la carta forno. Tecnica per spostare l'impasto nella teglia: arrotolate la pasta attorno al mattarello. Sistematevi sul bordo dello stampo e srotolate la pasta. Se si creano degli strappi, premete con i polpastrelli la pasta. 

Premete con i polpastrelli anche i bordi in modo da farli aderire bene e creare spessori omogenei. Se vi piaccio le crostate "precise", rifilate i bordi con un coltello. A me piacciono i risultati più "rustici", infatti, come si vede dalla foto, ho lasciato i bordi al naturale. Sistemata la base, bucherellate il fondo con una forchetta e riempite con la crema pasticcera. Sistemate anche i frutti di bosco in superficie. Io ho aggiunto anche il sughetto e, durante la cottura, ha bagnato un po' i bordi della pasta frolla, colorandola di rosso. Se volete, potete aggiungere il sughetto dei frutti di bosco anche dopo la cottura, a freddo. 

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C finché la superficie del bordo non sarà ben dorate. Contate circa 40 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

Una volta fredda, spostate la crostata in un piatto da portata, decorate con foglioline di menta e spruzzate (operazione facoltativa) un po' di gelatina sulla superficie.

 

Foto: Fornelli & Ricette.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.