informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

 

Le pastaburre o pastarelle o pastareddhe, sono i biscottoni che si usavano per la colazione nella mia terra. Sono dei biscotti enormi, poco dolci, ma con la giusta consistenza per essere inzuppati nel latte, o addirittura nell'acqua. Fortunatamente, questo tipo di biscotto non è in disuso, anzi spesso si trova nelle vetrine dei fornai. 

 


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 minuti di preparazione + 30 minuti di cottura Facile Dipende dalle dimensioni

pastaburre biscotti latte
INGREDIENTI:
Farina 00 1 kg
Zucchero semolato 300 gr
Uova 4
Bianco d'uovo 1
Olio extravergine d'oliva 4 tazzine
Latte 300 gr
Ammoniaca per dolci 20 gr
Vanilina 2 bustine
Buccia d'arancia o limone  
STRUMENTI:
Spianatoia Carta forno
Placca da forno Ciotola
Mattarello  


Prima di iniziare, è bene fare una nota sull'ammoniaca per dolci. Vi sconsiglio di acquistare questo agente lievitante nei supermercati. Io l'ho usata un paio di volte e ha l'abitudine di lasciare un odore molto forte di ammoniaca anche dopo raffreddamento.
Un'ottima soluzione è quella di rivolgervi in farmacia. L'agente altro non è che bicarbonato di ammonio in polvere e, generalmente, il farmacista è in grado di prepararlo. Io ho fatto così. Deve essere, poi, conservato, in un luogo secco e privo di umidità.

Versate le polveri su una spianatoia a fontana. Inserite le uova sbattute, l'olio, il latte e la buccia grattugiata degli agrumi. Impastate energicamente fin quando l'impasto non sarà morbido e liscio. La consistenza deve essere tale da renderlo lavorabile con il mattarello.

Create una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore e ricavate, con l'ausilio di una rotella o un coltello dei rettangoli stretti e lunghi. La forma del biscotto deve permettere l'impugnatura per bagnarlo nel latte. Generalmente, hanno dimensioni 5x12 cm. 

Disponete l'impasto su una teglia da forno, con i biscotti non troppo vicini. Spennellate con bianco d'uovo e cospargete la superficie con zucchero semolato. Infornate a 170°C per 30 minuti circa o comunque finchè non saranno ben dorati.

Fate attenzione quando aprite il portello del forno, poichè la cottura sprigiona una forte esalazione di ammoniaca, che sparisce completamente a fine preparazione. Basterà aprire il forno senza avvicinare troppo il viso, in modo da non permettere ai fumi di farvi lacrimare gli occhi.

Dove non è espressamente indicato, il contenuto fotografico delle ricette non è di proprietà di "Fornelli e Ricette". La fonte è il web.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.