informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

pizza esubero lievito madre

Non potete immaginare la mia soddisfazione quando ho tagliato la pizza e ho visto questi bellissimi alveoli. Il primo esperimento di lievitazione con l'esubero di Wendy, il mio giovanissimo lievito madre. Quando stamattina ho estratto l'impasto dal frigo e ho visto che non si era mosso neanche di un centimetro ho pensato: "Ecco! Non funziona!". Invece, no! Bisogna avere pazienza e fiducia! 

Non sono ancora riuscita ad ottenere una pizza con i mega buchi, ma l'impasto è leggerissimo e si scioglie in bocca! E poi, almeno per me, è fantastico sapere che sto mangiando qualcosa che non è stato prodotto da nessun agente lievitante chimico! Ho scelto un condimento classico molto semplice, proprio perchè volevo concentrarmi sul gusto della pizza. E anche perchè non avevo abbastanza fiducia nella riuscita! :-) 


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
24 ore Medio Un teglia rotonda di 40cm di diametro. 2/3 persone.

INGREDIENTI PER L'IMPASTO:  
Farina 0 150 gr
Farina integrale 100 gr
Esubero (lievito madre non rinfrescato e non raddoppiato )

80 gr

Acqua 135 gr
Olio d'oliva 2 cucchiai
Sale  5 gr
Miele Un cucchiaino
INGREDIENTI PER IN CONDIMENTO   
Mozzarella 3 piccole
Salsa di pomodoro 2 mestoli
Origano Mezzo cucchiaino
ACCESSORI:  
Ciotole  Teglia da forno
Carta da forno Canovaccio 
Colino  

 

Con le quantità indicate nel box e il diametro della teglia, la pizza è abbastanza sottile.

Se volete la pizza per cena, dovete iniziare la sera prima. L'impasto è molto idratato, quindi non sarà semplicissimo impastare. Dato che avrete tutte le mani appiccicaticce, vi consiglio di preparare tutti gli ingredienti a portata di mano, vicino a voi. Sciogliete completamente l'esubero del lievito madre a temperatura ambiente nell'acqua, con un cucchiaino di miele. Gradualmente, incorporate le farine, strizzando l'impasto. Quando sarà ben amalgamata, terminate con l'olio ed il sale. Strizzate bene l'impasto fin quando non lo sentirete incordato. 

Quando sarete pronti, trasferite l'impasto in una ciotola, spennellata d'olio. Lasciate riposare per un'oretta. Passato il tempo, procedete alla piega in ciotola. La piega consiste nell'allungare un bordo dell'impasto e piegarlo sul rimanente. Ripetetelo da diverse angolazioni. Le pieghe dovranno essere eseguite per tre volte a distanza di mezz'ora. Vi consiglio di cercare "pieghe in ciotola" su youtube, perchè è più semplice da vedere che da spiegare.

Terminato l'ultimo giro di pieghe, coprite il contenitore con la pellicola e riponetelo in frigo fino alla mattina successiva. La mattina, estraete la ciotola del frigo e fate lievitare a temperatura ambiente per almeno otto ore. Non scoraggiatevi se lo vedrete identico alla sera prima. Io ho posto a temperatura ambiente l'impasto alle 9. Alle 17 l'ho trasferito in teglia con il fondo oliato. Per trasferire l'impasto non serve maneggiarlo. Rigirate la ciotola sotto sopra nella teglia e aspettate che cada da solo. A questo punto, con i polpastrelli, premete delicatamente l'impasto in modo da appiattirlo. Quando sarete soddisfatti, coprite con un canovaccio e fate riposare fino a cottura.

Nel frattempo, tagliate la mozzarella e mettetela a sgocciolare in un colino. Quando sarete pronti per cuocere la pizza, conditela con la salsa al pomodoro e infornate a 220°C sul piano alto del forno per 10 minuti. Passato il tempo, estraete la pizza dal forno e completate con la mozzarella. Informate ancora per 10 minuti o finché il fondo della pizza sarà ben dorato. Servite calda. 

Foto: Fornelli & Ricette

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.