informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

vellutata ceci fagioli

 

I legumi mi piacciono molto sia nella versione zuppa che nella versione vellutata. In particolare, in queste giornate di metà novembre...inizia ad arrivare il freddo e le vellutate sono un toccasana per il corpo e lo spirito. Una carezza da mangiare, insomma!

La vellutata di ceci e fagioli è leggera, buona e molto aromatica, grazie all'aggiunta di rosmarino. Preferisco la zuppa, ma, in genere, se avanza e devo surgelarla, la trasformo in vellutata. Infatti, i legumi cotti e surgelati, conservano il sapore, ma non la consistenza che diventa spugnosa...un po' come le patate. Quindi, basterà frullarli e assumono una vita nuova!

Vi chiederete come mai, parlo di vellutata mentre nella foto ci sono anche legumi interi...In realtà, è un mio vezzo scenografico, perché il colore di questa ricetta non mi piace, a differenza del sapore che adoro.

Per dare un po' di colore, quindi, cuocio le verdure intere, alla fine le taglio a tocchetti e le dispongo sopra alla vellutata. Quando, poi voglio proprio esagerare, rosolo dei tocchetti di pane in padella con un filo d'olio, e ci aggiungo anche quelli! Olè!

 


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
Un giorno per l'ammollo + almeno un'ora di cottura Bassissima 6 persone

INGREDIENTI:
Ceci secchi un piccolo pugno a commensale
Fagioli dall'occhio un piccolo pugno a commensale
Sedano una costa
Cipolla o porro 1
Carota 1
Patata 1
Rosmarino 1 rametto
Sale q.b.
Acqua calda q.b.
STRUMENTI:
Casseruola Schiumarola
Frullatore   


La ricetta che vi descrivo è quella completa che prevede i legumi crudi, ma se volete risparmiare tempo si possono usare quelli precotti in scatola. Non sarà la scelta migliore, ma se, come me, lavorate già tutto il giorno, anche questo è concesso! La mia scelta è la seguente: cuocio almeno il doppio dei legumi che mi servono, in modo da surgelare gli avanzi. Quindi, spesso li trovo già belli e pronti...mi sembra un compromesso accettabile!

Partiamo dai legumi secchi. La sera prima o almeno 24 ore prima della cottura, i legumi devono essere messi in ammollo con acqua e una presa di sale grosso. Questo permetterà ai ceci e fagioli di reidratarsi.

Fate scaldare un giro d'olio d'oliva in una casseruola. Aggiungete il sedano, la carota, la cipolla tagliati il grossi pezzi ed il rosmarino. Io aggiungo anche una patata. Fate rosolare per bene e poi completate con i legumi sciacquati e scolati dell'acqua di ammollo. Rimestate per un paio di minuti, poi coprite il tutto con acqua calda. Tenete la pentola sul fornello a fuoco basso. I legumi non devono essere fatti bollire, ma sobbollire dolcemente. Nella fase iniziale della cottura i legumi tendono a schiumare, cioè a produrre delle sostanze poco nutrienti e saponine, sotto forma di bollicine.

Con l'ausilio della schiumarola, eliminate la schiuma che si dispone sulla superficie. Questa operazione rende i legumi più digeribili. Ultimata la schiumatura, potete coprire il tegame e continuare la cottura a fuoco basso. Se necessario rabboccate con acqua calda. Quando i legumi saranno quasi pronti, aggiungete una presa di sale grosso. Ultimate la cottura.

Quando la zuppa sarà cotta, tenete la parte il sedano, la carota e un paio di mestoli di ceci e fagioli. Togliete il rametto di rosmarino e, con un mestolo, private la zuppa della parte liquida. Trasferite i legumi in un frullatore e iniziate a tritare, aggiungendo gradualmente l'acqua di cottura finchè non avranno una consistenza cremosa. Se non dovete usare la vellutata subito, vi consiglio di mantenere una consistenza un po' più liquida. Farete asciugare la crema, quando la riscalderete. 

Servite caldo, decorando con le verdure tagliate a tocchetti e i legumi. 

Foto: "Fornelli e Ricette".

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.