informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

×

Errore

[OSpam-a-not] Joomlashack Framework not found

polpette fritte

 

La polpetta ha il profumo delle nonne! Quando si andava a mangiare da loro per il pranzo della domenica, insieme alle pettole salentine, le polpette fritte non potevano mancare. La polpetta è un tale caposaldo salentino che addirittura esiste un verbo adatto per definire l'appallottolamento.

Ncoculare [ver]. ovvero l'"arte" di arrotondare le polpette. L'arte consiste nell'assemblare polpette per decine di persone mantenendo costante forma e dimensione.

Oggi, purtroppo non ho più i nonni e, per questo,  la ricetta mi ispira sempre molta malinconia. E vabbè...che teneri ricordi!

In ogni caso, la polpetta rimane l'antipasto/secondo più usato, preparato e gustato dagli italiani! Per me rappresenta il "comfort food" per eccellenza...friggere una coppa di polpette, stravaccarmi sul divano, mangiare queste fantastiche palline mentre guardo un film con mio marito! E la dieta, domani!

Prepariamo insieme la ricetta:

PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
15 minuti di impasto + 15 minuti di cottura Facilissima 3/4

INGREDIENTI:
Carne trita di manzo 400 gr
Formaggio piccante grattugiato Mezzo bicchiere
Pane grattugiato Mezzo bicchiere
Uovo 1
Spicchio d'aglio 1
Prezzemolo fresco Un mazzetto
Latte Un bicchierino
Sale e pepe + tutte le spezie che più vi piacciono q.b.
Olio di semi q.b. per friggere

 

In un recipiente, ponete la carne, gli aromi tritati, l'uovo, il pangrattato, il formaggio, il latte, sale e pepe. Per quanto riguarda il numero adeguato di uova, vi consiglio di mantenervi sulla proporzione di un uovo ogni 400 gr circa di carne. Impastate energicamente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Lasciate riposare per qualche minuto.

Preparate un bicchiere con dell'acqua. Servirà a bagnarvi il palmo della mano dove andrete ad "appollottolare" la carne. Bagnando la mano, la superfice della polpetta sarà più liscia e la carne non si attaccherà.

Formate le polpette e sistematele in un vassoio. Nel frattempo, fate scaldare l'olio di semi. Usate una padella con i bordi alti, in modo da contenere la quantità necessaria di olio per coprire interamente la polpetta durante la cottura.

Per vedere se l'olio è pronto, immergete la punta di uno stuzzicadenti. Se inizia a sfrigolare, ci siamo! Tenete la fiamma medio-alta. Calate delicatamente le polpette, fino riempire per tre/quarti la padella. Se necessario, fate più cotture. Fate friggere per 5/6 minuti o almeno finchè non saranno ben dorate. Possono essere mangiate sia calde che fredde.

Foto: "Fornelli e Ricette".

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.