informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

cavolo forno

Il cavolfiore è una verdura che a me piace molto e che soprattutto riesco a trovare di discreta qualità e sapore anche al supermercato.

Io sono molto per le verdure semplici, quindi la mia preferenza e la bollitura con un filo d'olio. Ma la parte più difficile di essere moglie, lavoratrice e cuoca è quella di far mangiare le verdure a mio marito...attività che mi crea non pochi grattacapo.

Devo dire che il cavolfiore gratinato raccoglie la sua approvazione, specialmente quando faccio diventare il piatto ancora più ciccioso cospargendolo di formaggio filante! In pratica, non ha più il sapore del cavolfiore! 

La ricetta che vi presento è la versione light e salutare. Se, invece, volete osare un po', potete aggiungere anche mezzo bicchiere di besciamella.

In questa versione, ho usato un cavolfiore piccolo che si presta bene alla cottura in forno intero, avendo anche un discreto effetto scenografico. Se avete cavolfiori grandi, non vi consiglio di infilarli interi nel forno, perchè richiedono una cottura molto più lunga. Potreste provare a cuocerli prima al vapore per una decina di minuti.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
30 minuti Facile 4-5 persone

INGREDIENTI:
Calvolfiore intero 1 piccolo
Formaggio grattugiato piccante 3-4 cucchiai
Origano, timo, rosmarino e tutte le spezie che vi piacciono q.b.
Sale e pepe q.b.
Pane grattugiato q.b.
ACCESSORI:  
Tegami Teglia
Carta forno Forno 
Pennello  Tagliere 

 

 

 

Iniziate lavando e tritando finemente tutte le spezie. Riempite mezzo bicchiere d'olio d'oliva, aggiungete le spezie, sale e pepe e lasciate riposare. Mondate il cavolfiore dalle foglie esterne e lavatelo. Con l'ausilio di un coltello affilato, incidete la superficie del cavolo affondando la lama con delicatezza verso il centro. Fate la stessa cosa con il torsolo.

A questo punto, spennellate tutte le superfici dell'ortaggio con la marinatura di olio, cercando di far colare le spezie anche nelle incisioni. Infine, ricoprite il cavolo con una mistura di formaggio e pane grattugiato.

Scaldate il forno a 200°C. Sistemate il cavolo su una placca rivestita da carta forno. Infornate la teglia e coprite la superficie superiore con un ulteriore foglio di carta. Dato che il tempo di cottura è lungo ed io non ho il forno ventilato, la carta forno sulla superficie superiore non farà bruciare la verdura prima di raggiungere la giusta morbidezza.

Considerate almeno 45 minuti. A metà tempo potete eliminare la copertura superficiale. Usate uno stecchino lungo per saggiare la cottura. Se lo stecchino entrerà facilmente, il cavolo è cotto. 

Foto: Fornelli&Ricette.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.