informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

penne salsiccia tartufo

Durante le mie incursioni al supermercato, ho adocchiato un'accattivante robiola aromatizzata al tartufo ed ho subito deciso di investirla in un primo piatto. Sarebbe perfetto preparare la stessa ricetta con il tartufo fresco, budget permettendo. A voi la scelta!

Già in un precedente articolo, avevo spiegato come preferisco usare il formaggio spalmabile per amalgamare i condimenti, piuttosto che la panna da cucina. Il risultato è lo stesso ma non la quantità di grassi.

Quindi, utilizzare il formaggio aromatizzato è un asso nella manica non da poco. 

Se non trovate il formaggio aromatizzato, potete utilizzare l'olio di tartufo. Ne basteranno poche gocce per avere nel piatto il suo aroma inconfondibile...o lo odi o lo ami! A casa mia, lo amiamo!

 


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
20 minuti Facile 4 persone

INGREDIENTI:
Pasta che preferite: in foto penne rigate 70/80 gr a commensale
Salsiccia mantovana 400 gr
Robiola al tartufo 150 gr
Vino bianco secco mezzo bicchiere
Prezzemolo fresco un ciuffetto
ACCESSORI:  
Tegame con il coperchio  

 


 

Iniziamo con il condimento. Incidete le salsicce con un coltello affilato ed eliminate il budello che avvolge la carne. Tagliate a tocchetti. Scaldate una padella antiaderente ed aggiungete la salsiccia. Con la salsiccia non uso olio come base per soffriggere, ma il grasso stesso della carne che si scioglie quasi subito a contatto con il calore. Man mano che la carne si colora, sgranatela il pezzi più piccoli con l'ausilio del cucchiaio di legno.

A questo punto, sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco. Fate cuocere a fuoco alto per permettere al contenuto alcoolico del vino di evaporare e aggiungete il formaggio al tartufo. Se preferite usare l'olio, aggiungete la stessa quantità di formaggio neutro e un cucchiaino di olio al tartufo. Vi spiegherò dopo come usare invece il tartufo fresco. 

Aspettate che il formaggio si sciolga e che assuma la consistenza di una crema e spegnete il fornello. La salsiccia mantovana generalmente è molto saporita, quindi, non c'è bisogno di salare. Se vi piace, spolverate con il pepe nere.

Bollite la pasta in abbondante acqua salata. Quando sarà ancora ben al dente, scolatela e conservate l'acqua di cottura. Trasferite la pasta nel tegame con il condimento e saltatela  a fuoco vivo finché non raggiungerà la completa cottura.

Se necessario, aggiungete l'acqua di cottura della pasta per ammorbidire il tutto. Se, avete a disposizione il tartufo fresco, grattugiatelo e amalgamatelo alla pasta in questo momento. Servite caldo con una spolverata di prezzemolo fresco. 

Foto: Fornelli & Ricette

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.