informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

gnocchi asparagi vongole

All'inizio ero un po' scettica sull'accostamento di vongole ed asparagi, ma devo dire che ho dovuto ricredermi! Gli gnocchi alla curcuma con asparagi e vongole sono un primo piatto dall'aspetto sofisticato, con un contrasto di profumi e consistenze molto gradevole.

Gli gnocchi alla curcuma sono semplicemente degli gnocchi di patate a cui aggiungo mezzo cucchiaino di curcuma nell'impasto. Generalmente, preparo gli gnocchi il giorno prima e poi li trasferisco in congelatore ben infarinati e stesi su un tagliere, in modo che non si appiccichino. Quando sono completamente congelati, possono essere trasferiti in un sacchetto.

Questo mi permettere di avere una maggiore facilità di maneggiamento durante la cottura, ma anche di non affogare in tante preparazioni nello stesso giorno...cucinare sì, ma con relax! Trovate la mia ricetta base per gli gnocchi qui:

Gnocchi di patate al pomodoro


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
Un paio d'ore Facile 2 persone

INGREDIENTI:
Gnocchi congelati 200 gr a commensale
Asparagi 150 gr
Vongole Un pugno a commensale
Scalogno 1 piccolo
Aglio Metà
Sale, pepe, olio q,b,
ACCESSORI:  
 Tegame con coperchio Casseruole
 Frullatore ad immersione  

 

Per questa ricetta, ho utilizzato vongole con il guscio surgelate. Non hanno bisogno di essere spurgate e possono essere direttamente utilizzate in cucina. Sono molto più comode delle vongole fresche...ma ci si perde un po' in sapore! In ogni caso, vi scrivo il procedimento completo nel caso vogliate utilizzare vongole fresche. Lavate le vongole in acqua e sale per eliminare un po’ della sporcizia. Lasciatele a bagno in acqua e sale per due ore circa. La proporzione giusta è di un cucchiaio di sale ogni litro d’acqua.

Nel frattempo, pulite gli asparagi. Lavate gli asparagi e tagliate la base, fino alla parte più legnosa del gambo. Con l'ausilio del pelapatate, eliminate la pelle della parte più bassa e più dura del gambo rimanente. Questa operazione permette di utilizzare più prodotto possibile. La regola richiederebbe, infatti, di prendere la testa dell'asparago con una mano e la base con l'altra. Piegando leggermente la verdura si rompe in due: la parte bassa va eliminata. Così facendo, però, spesso lo scarto è tanto, quindi io preferisco proseguire come sopra, pelando la base per ammorbidirla e cuocerla comunque. 

Fate bollire abbondante acqua salata in un bollilatte. Il bollilatte è l'unica pentola che io abbia stretta e alta. Potete usare altro, ma quello di cui si ha bisogno è di sbollentare le basi, cercando di evitare di cuocere le punte. Calate la base degli asparagi e sbollentate per 5-7 minuti. Quando gli asparagi saranno pronti, una volta freddi, tagliate le punte e lasciatele integre, mentre riducete i gambi a tocchetti.

Fate rosolare lo scalogno in un filo d'olio e saltate i tocchetti per un paio di minuti. Salate, pepate e allungate con l'acqua di bollitura. Fate cuocere finché i gambi non saranno completamente morbidi. A questo punto, bisognerà frullare. Prelevate un po' di acqua di cottura e mettetela da parte. Frullate fino ad ottenere una crema morbida, aggiustando la consistenza con l'acqua. Quando sarete soddisfatti, lasciate cuocere per un paio di minuti la crema, aggiungendo le punte.

 

 

 

 

Ritornate alle vongole. Posizionate sul fuoco una capiente casseruola, possibilmente dai bordi bassi e con il fondo alto, buttateci dentro le vongole e chiudete con il coperchio, scuotendo di tanto in tanto durante la cottura. Quando tutte le vongole si saranno aperte e avranno rilasciato la loro acqua, scolatele ed eliminate quelle che non si sono aperte o che presentano gusci rotti. Filtrate il sughetto rimasto con un colino, per rimuovere le impurità che si sono accumulate sul fondo della pentola. Vi consiglio un canovaccio di cotone a trama fitta.

Mettete una pentola sul fuoco con un po’ d’olio e l'aglio e rosolate per poco tempo. Aggiungete le vongole, saltate un paio di volte e coprite il tegame fino a quando le vongole non saranno aperte. Passato il tempo, versate, a poco a poco, l’acqua delle vongole filtrata e lasciate evaporare per un paio di minuti. Le vongole sono pronte.

Fate bollire l'acqua in una casseruola abbastanza grande. Calate gli gnocchi e, quando torneranno in superficie, con l'ausilio di una schiumarola, trasferiteli direttamente nelle vongole. Aggiungete la crema di asparagi e saltate delicatamente per amalgamare il tutto. Servite caldo.

 

Foto: Fornelli & Ricette

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

 

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.