informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

crema ceci

 

Se c'è una cosa che mi piace nelle fredde giornate autunnali, è mangiare o bere creme, vellutate, tisane. Quella che vi presento oggi è una ricetta che a me piace molto, ma che di fatto è frutto di un riciclo culinario. Ieri avevo ospiti a cena. Ho presentato una rivisitata versione della classica ricetta salentina del polpo alla pignata, adagiandolo su una crema ai crema ai ceci profumata al rosmarino, in un corposo e saporito piatto unico.

Comunque, dato che mi è avanzata la base, l'abbiamo mangiata a pranzo due giorni dopo, una volta conservata debitamente in frigo, come primo piatto. 

La crema ai ceci aromatizzata al rosmarino è un primo piatto morbido e gustoso. Non c'è aggiunta di grassi, per cui, essendo a base di legumi, risulta anche molto leggera e salutare. Mi piace aggiungere sempre una nota croccante a questo tipo di piatti, quindi la nota di brio è rappresentata da chicchi di melograno freschi. Provare per credere!

Se volete provare l'accoppiata con il polpo, dopo aver preparato la crema, potete usare questa ricetta:
Polpo alla pignata

Vediamo insieme come prepararla.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
60 minuti  Bassa 4/5 porzioni

INGREDIENTI:
Ceci secchi Una tazza a commensale
Patate 2
Scalogno 1
Rosmarino 1 stelo piccolo
Zenzero Un paio di centimetri di radice
Sale e pepe q.b.
Vino bianco secco 1 bicchiere
STRUMENTI:
Frullatore ad immersione Padelle
   

 

 

Vi consiglio di utilizzare i ceci secchi, perchè sono più gustosi. In questo caso, metteteli a bagno in acqua fredda dalla notte precedente. Quando sarete pronti, in una padella capiente, soffriggete lo scalogno, lo zenzero tagliato a pezzetti ed il rosmarino. Quando lo scalogno sarà dorato, aggiungete i ceci scolati e lavati e le patate sbucciate e tagliate a tocchetti. Saltate il tutto per un paio di minuti e sfumate con il vino. A questo punto, allungate la minestra con acqua calda, salate, pepate e cuocete fin quando i ceci non saranno ben ammorbiditi. Abbiate cura di mantenere sempre un fondo di cottura molto brodoso.

Quando i ceci saranno cotti, mettete da parte un paio di tazze di brodo e poi frullate i legumi con il frullatore ad immersione. Se vi sembra troppo spessa, aggiungete brodo. Se, al contrario, sarà troppo liquida, basterà farla bollire un po', dopo averla frullata. Impiattiamo: mettete un paio di mestoli di crema in una fondina. Aggiungete in superficie un ciuffetto di rosmarino fresco e un cucchiaio di chicchi di melograno. Da mangiare calda.


Vuoi essere aggiornato sulle ultime ricette di "Fornelli & Ricette" o chiedermi maggiori dettagli? Segui la pagina Facebook o Instagram

Foto: "Fornelli e Ricette".

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

 

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.