informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

E chi ha detto che lo strudel va mangiato solo dolce? Provate la versione salata, semplice da preparare e comoda da servire, specialmente nel periodo di festa, quando ci si riunisce in tanti per stare insieme allegramente.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
50 minuti Media 4 persone

strudel ricotta spinaci
INGREDIENTI:
  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 400 gr. di spinaci
  • 250 gr. di ricotta
  • 30 gr. di parmigiano
  • 40 gr. di burro
  • 60 gr. di pinoli
  • 1 cipolla piccola
  • 1 uovo
  • olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.


Lessate gli spinaci, scolateli, lasciateli raffreddare e poi strizzateli per bene. È davvero importante, per la buona riuscita di questo strudel, strizzare gli spinaci fino all’ultima goccia: un ripieno eccessivamente liquido rovinerebbe anche la pasta sfoglia. Se, nonostante tutto, il composto dovesse risultare ancora troppo morbido, fatelo addensare aggiungendo un po’ di pangrattato.Passateli in padella con un po’ di burro, la cipolla e un pizzico di sale. Quando il tutto sarà ben amalgamato, spegnete e fate raffreddare.
Nel frattempo tostate i pinoli e mettete da parte. Unite agli spinaci la ricotta, il parmigiano e i pinoli tostati.

Insaporite il tutto con una grattugiata di noce moscata e un filo d’olio. Amalgamate bene gli ingredienti fino a ottenere una consistenza morbida, ma ben compatta. Andate quindi a distribuire questo ripieno sui fogli di pasta sfoglia (che avrete leggermente unto con olio), cercando di concentrarlo su una metà. Con l’altra metà della pasta coprite e sigillate i bordi.
Spennellate la superficie con l’uovo sbattuto e praticate dei taglietti orizzontali (lato corto) per far respirare l’interno durante la cottura.

 

 Disponete i due strudel su una teglia che li contenga entrambi o sulla placca da forno (rivestite in ogni caso con l’apposita carta).
Mettete in forno (già caldo) a 180-200°C e fate cuocere per circa 30 minuti.
Spegnete quando i due strudel risulteranno dorati in superficie. Lasciate raffreddare, quindi dividete in porzioni e servite gli strudel salati agli spinaci ancora caldi o a temperatura ambiente.

Oltre al classico abbinamento di spinaci e ricotta, vi consigliamo spinaci e grana in scaglie (o provolone o Auricchio). In tal caso, per facilitare l’amalgama degli ingredienti, aggiungete pure un uovo sbattuto. Un’altra variante sfiziosa prevede l’aggiunta di pomodorini secchi da passare in padella insieme agli spinaci. E ancora due accostamenti da non perdere: spinaci e tonno, spinaci e speck.

Dove non è espressamente indicato, il contenuto fotografico delle ricette non è di proprietà di "Fornelli e Ricette". La fonte è il web.

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

 

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.