informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

seppia ripiena

La ricetta che posto oggi non è proprio da considerarsi quella di un secondo! Infatti, per la quantità di ingredienti presenti, può sostituire tranquillamente un intero piatto. Ovviamente, è possibile comprare anche le seppioline, per gustosi e scenografici antipasti.

La seppia è uno dei molluschi che mi piace di più. La sua consistenza carnosa, infatti, si presta benissimo anche alle preparazioni più semplici.

Potete provarla, ad esempio, grigliata e condita con un'emulsione di aglio tritato finemente, olio d'oliva, succo di limone, prezzemolo e pepe.

Oggi, vi presento la versione "ripiena", caratteristica della mia terra, il Salento. 


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
15 minuti di preparazione + 40 minuti circa di cottura  Facile 2 persone

INGREDIENTI:  
Seppia grande (circa 300gr) Una a commensale
Pane raffermo  100 gr
Patata 1
Prezzemolo un bel ciuffo
Aglio 1 spicchio
Vino bianco mezzo bicchiere
Formaggio pecorino 100 gr
Pane grattugiato q.b.
Uovo 1
Olio d'oliva, sale e pepe q.b.
ACCESSORI:  
Tegame con coperchio Carta forno
Teglia da forno  Stuzzicadenti

 

La parte più noiosa della cottura della seppia è la pulizia. Se la seppia è grande, sarà necessario incidere prima la polpa. A questo punto, estraete l'osso. Sarà visibile anche la sacca dell'inchiostro. Indossate i guanti e separatela dalla polpa con delicatezza. Passiamo ai tentacoli. Tagliate la parte centrale dei tentacoli, aprendoli a libro, ed estraete i filamenti centrali, compreso il becco. Cercate di non staccare completamente i tentacoli dal corpo per avere un effetto più scenografico del piatto. Tagliate i tentacoli più lunghi e le ali attaccate al corpo. Lavate bene i molluschi sotto acqua corrente. 

seppia ripiena dettaglio 1

A questo punto, rivestite una teglia da forno con la carta e sistemateci le due seppie. Mettete da parte e passate al ripieno.

Mettete a bollire la patata. Tagliuzzate la parti che avete staccato dalla seppia, cioè i tentacoli lunghi e le ali. Fate un soffritto con olio d'oliva, uno spicchio d'aglio tritato fine, due cucchiai di prezzemolo tritato e la seppia a pezzetti. Sfumate con mezzo Bicchiere di vino. Fate evaporare l'alcol e spegnete. In una ciotola, bagnate con acqua il pane raffermo e, poi, strizzatelo bene. 

Siamo pronti ad impastare. Mettete insieme il pane, il soffritto, l'uovo, il formaggio, la patata schiacciata, un po' di pepe e sale e ancora prezzemolo tritato. Impastate bene. Aggiungete pane grattugiato finchè il composto non sarà sodo e poco appiccicoso.

Un consiglio. Il pane grattugiato ci mette un po' ad assorbire i liquidi. Quindi, procedete per step. Aggiungetene un paio di cucchiai, impastate ed aspettare un minutino prima di aggiungerne dell'altro. In questo modo, date al pane il tempo necessario per assorbire bene i liquidi e di non creare un impasto troppo stopposo.

seppia ripiena dettaglio 2

A questo punto, potete farcire le seppie. Con l'ausilio di un cucchiaio, riempite le teste, spingendo bene in tutte le cavità. Coprite di ripieno fino all'attaccatura dei tentacoli. A questo punto, con gli stuzzicadenti, chiudete la testa, fissando le due estremità alla base dei tentacoli.

Spolverate la superficie della seppia con pangrattato, prezzemolo ed un filo d'olio d'oliva.

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per almeno 35-40 minuti. Passato il tempo, fate riposare per una decina di minuti prima di servire.

Io ho accompagnato la seppie con delle patate tagliate a cubetti e disposte nella teglia insieme ai molluschi. 

E se avanza il ripieno? Innanzitutto può essere congelato ed utilizzato in un secondo momento. Si può aggiungere ancora del pangrattato, per rendere più sodo l'impasto e creare delle gustosissime crocchette!

Foto: Fornelli & Ricette

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.