informativa cookies

Utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e per aiutarci migliorare il nostro sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookies in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Per maggiori informazioni sulla tipologia di cookies utilizzati da "Fornelli&Ricette", vi invitiamo a cliccare sul pulsante "Approfondisci".

Ti piace "Fornelli&Ricette"?

Share...
Allora, aiutami a far crescere il mio blog, segnalando la pagina ai tuoi amici:
...and Follow!
Oppure segui le pagine social di "Fornelli&Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite:

ciciri triaDi tutte le ricette scritte fino ad oggi ho cercato la traduzione italiana più adeguata. Per questo piatto mi sono rifiutata! La tria e ciciri si può chiamare solo così. Anzi dovrebbe essere perfezionata in tria, ciciri e frizzuli. L'omologo italiano sarebbe tagliatella di grano duro fatta a mano con ceci e pasta fritta. 

La tria con i legumi generalmente si preparava per non sprecare i ceci alla pignata che avanzavano. Quindi, si usavano i legumi per condire la pasta fatta in casa, resa croccante da una parte di tagliatella che veniva fritta.

Questo permetteva alle massaie salentine di avere almeno due pranzi assicurati a settimana: in uno si serviva la zuppa di legumi alla pignata, in un altro, generalmente dopo due giorni, la pasta condita con gli avanzi della zuppa.


PREPARAZIONE DIFFICOLTÀ PORZIONI
20 minuti per la cottura Media 4 persone

INGREDIENTI:
Tagliatella di grano duro 500 gr
Ceci alla pignata una tazza per commensale
Cipolla 1
Sedano 1 gambo
Alloro 1 foglia
Rosmarino un rametto
Olio d'oliva per condire e friggere 
Peperoncino q.b.
Sale  q.b.
STRUMENTI:
Tegame per friggere Carta assorbente 
Tegame di terracotta   


Abbiamo già affrontato separatamente le ricette, sia per la preparazione della pasta, sia per quella della pignata di legumi. Quindi, la sera prima preparate la tagliatella come descritto nel seguente articolo: Tria o Sagne

Preparate la zuppa di ceci che avete avanzato o, se volete prepararla per l'occasione, potete seguire la seguente ricetta: Legumi alla pignata

Tritate la cipolla ed il sedano e mettete da parte. Mettete sul fuoco un tegame per friggere con l'olio d'oliva. Una volta caldo, immergete un pugnetto di pasta fresca per ogni commensale. Friggete finchè non diventa ben dorata. Scolate e asciugate su carta assorbente. La pasta, friggendo, si arriccia, assumendo forme irregolari. 

Ponete sul fuoco un tegame con abbondante acqua salata. Portate a bollore e calate la pasta fatta in casa. La pasta fresca, se fatta il giorno prima, cuoce molto in fretta. In genere, è pronta quando emerge in superficie. Nel frattempo, in un tegame di terracotta, soffriggete cipolla, alloro, sedano, rosmarino e peperoncino in un fondo di olio d'oliva. Quando la cipolla sarà imbiondita, aggiungete i ceci cotti e scolati. Rimestate. 

Quando pronta, scolate la pasta ancora sostenuta tenendo da parte l'acqua di cottura. Aggiungetela ai ceci e amalgamate il tutto, ammorbidendo con l'acqua di cottura della pasta. Servite caldo in cocci di terracotta, decorando con la pasta fritta in superficie.

Foto: "Fornelli e Ricette".

Se la ricetta ti é piaciuta, condividila con i tuoi amici:

Follow Us

Segui le nostre pagine social di "Fornelli e Ricette" per essere aggiornato sempre sulle ultime ricette inserite, interagire con altri appassionati di cucina e proporre le tue ricette alla Community!

Community

Entra a far parte anche tu della Community di Fornelli&Ricette! Ti invieremo una Newsletter mensile con idee e suggerimenti culinari! Clicca sul seguente link per prendere visione dei Termini di utilizzo

Privacy & Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.